07 feb 2011

LE DONNE DI DESTRA E DI SINISTRA

L'immancabile french manicure: segno distintivo. Le mani ben curate stringono, ben in vista, uno smartphone, ma non l'iphone che fa poco serio. I colori degli abiti sono quelli delle passerelle, abiti sobri ed eleganti che fanno solo immaginare, gli enormi seni gonfiati ad arte. L'espressione del viso è quasi sempre seria e apparentemente concentrata su qualche cosa (cosa?). Ecco come si presenta la maggior parte delle donne politiche della destra. Quelle con qualche anno in più si individuano solo perchè la loro espressione sul viso è ancora più dura e immobile grazie alla chirurgia plastica. E, a volte, anche perchè fanno gesti volgari al contrario delle colleghe più giovani. Nella comunicazione o urlano come aquile o tacciono, e quando lo fanno indossano quasi sempre occhiali da sole.

Poi la sinistra, ecco le donne della sinistra: capello naturale e grigio, nella maggior parte dei casi corto (si sa ad una certa età si sta meglio con taglio corto!) tailleur sobrio, troppo, di moda da 40 anni (ancora?), in colori melange (forse scegliere un tono deciso sarebbe troppo). Alcune urlano con voce rauca, altre parlano con tono pacato, troppo pacato... Hanno occhiali ma da vista non da sole.

Due immagini contrapposte non solo politicamente, che vedo tutti i giorni sui giornali e tv. Quale modello comunicativo è più efficace?

Nessun commento:

Posta un commento